.......................FIOCCHI DI NATALE.......................
L'amore per l'autunno e l'inverno mi conduce al Natale.Alla sua magia!Quindi nasce il desiderio di un blog natalizio dove trovare immagini,sogni,atmosfere e poesie.

mercoledì 25 luglio 2012

LETTERINE DI NATALE

Chi è stata bambina negli anni'60-'70,sicuramente ricorderà le letterine che si mettevano sotto il piatto !
Ricordo ancora l'entusiasmo nello scegliere  quelle letterine piene di luccichini!
Poi a scuola scrivevamo la brutta copia,la maestra le correggeva e si trascrivevano in bella calligrafia!Cominciavo sempre così:"Cari genitori,vi voglio bene,prometto di essere buona.".....ecc e così,via,c'era la letterina per la nonne,per gli zii....


Di solito era mia zia Maria che mi aiutava a nasconderle sotto il piatto della bella tavola apparecchiata!Come mia madre serviva i tortellini,mio padre cominciava a dire:"ma cos'è che esce da sotto il piatto"?,ognuno alzava il piatto!Come mi sentivo emozionata!Ero così felice di dimostrare il mio affetto a tutti i parenti!
E dopo il pranzo di Natale,il pomeriggio passava,tra chiacchiere,tombola e vecchi film in tv


la casa profumava di noci e mandarini!Il giorno di Natale per noi bambini non esisteva Babbo Natale,dovevamo aspettare la Befana.
Intanto era sera e si tornava a mangiare e noi bambini non perdevamo come tutte le sere il mitico
"CAROSELLO"


Piccole,semplici cose che facevano felice il cuore!


Ricordi di "FIOCCHI DI NATALE".....e voi?

20 commenti:

lory ha detto...

Rosetta...un tuffo al cuore...che belle le nostre letterine...dolci e ingenue come solo i bambini sanno fare...un ricordo meraviglioso che conservo nel cuore...grazie per aver condiviso con noi questo angolo di dolcezza...ti abbraccio forte Lory

Barbara F. ha detto...

Beautiful memories! We used to play bingo too, after the holiday meal. We used to called it Lotto, or tummolo (sp?) xo

Alessandra ha detto...

Ma che dolce questo post! Questa cosa delle letterine sotto il piatto non la sapevo, però anch' io scrivevo a Babbo Natale. Ora è il mio bimbo che scrive, anzi incolla sulla letterina i ritagli dei giochi che vuole. La letterina la appendiamo alla porta ed il 24 passa Babbo Natale e la porta via. Il 25 arriva, ci bussa e porta tutti i doni( in realtà Babbo Natale è mio papà travestito!)...speriamo che anche quest' anno non venga scoperto.Il tuo blog è sempre più bello!!!Lo amo tanto!
Bacioni.
Alessandra.

ANNA ha detto...

Rosetta mi hai fatto commuovere! Ricordo che sceglievo le letterine con mia madre, erano così preziose! E
rivedo mio padre che faceva finta di non accorgersene, anche se usciva dal piatto, e poi … mi stringeva forte dopo averla letta, sento ancora il calore del suo abbraccio! Quanta magia c’era intorno alla nostra tavola con tutti gli zii e i cugini, eravamo circondati da tanto amore e si finiva la serata giocando a tombola
usando le bucce di mandarino e i fagioli per coprire le caselle, ci divertivamo un mondo e non c’era Babbo Natale!
Poi, dopo aver visto il mitico Carosello si andava a letto, felici con la gioia nel cuore!
GRAZIE per avermi regalato questi preziosi ricordi! Sono FIOCCHI D’AMORE!
Ti abbraccio forte baci, baci
Anna

ziapolly ha detto...

Rosetta, Rosetta, mi hai fatta tornare indietro di tanti, tantissimi anni. Il tuo racconto è ciò che potrei scrivere pure io. L'unica differenza sta che la letterina sotto il piatto la si metteva la sera della vigiglia di Natale. Anche per me c'era la Befana e non Babbo Natale. Giorni lontani che sanno di "buono", dove bastava davvero poco per essere felici! Grazie Rosetta per avermi fatto rivivere quei Natali! Un abbraccio Paola

sabrymagic ha detto...

Rosyyyyyyy non me la ricordavo questa cosa,è vero si usava anche a casa mia e nella mia scuola,anche se sono degli anni '70....!!
Ricordo l'emozione mentre mia madre mi aiutava a metterle sotto al piatto,mentre nel mio e di mia sorella prima dei regali,trovavamo una bustina dei nonni con i soldi!!;DDDD
Che tuffo del passato che avevo quasi cancellato,che bella emozione mi hai regalato questa sera,mi vengono i brividi se penso quanti anni sono passati,li vedo così lontani,insomma sicuramente lo sono,ma che bello averli ricordati insieme a te!!
Che bel profumo che avevano quelle sere e che armonia,peccato che poi negli anni si perde,ho riacquistato la gioia del Natale da quando è nato il mio piccolo e vedere i suoi occhi che sorridono dall'emozione di questa festa mi fa gioire insieme a lui,ridandomi di nuovo una grande emozione!!
Un abbraccio tesoro!!
Sabry!!

piccolaceleste ha detto...

ciao rosetta che bello mi hai fatto commuovere un bacio lu..

Lieta ha detto...

Rosettaaaa ma così ci scopri"gli altarini" come si dice da noi!!!
Quando ero vicina ai 40...aspettavo Alessia(mamma tardona)...e quindi non ho sentito l'età avanzare...ma adesso mi fai ricordare cose dei tempi che furono...
grazie
lieta
ah
non dimentichiamoci i brillantini che si spargevano per tutta casa!

cinzia corbetta ha detto...

Rosetta che nostalgia...le letterine da noi non si usavano, ma la tombola..e il mitico carosello che segnava il momento di andare a dormire!!
GRazie, con questo tuo nuovo spazio ci aiuti a tenere vivi i ricordi e non è poco!
'notte

Anna ha detto...

Mi hai fatto tornare bambina in un secondo...che nostalgia!!!
Ricordo la magia dei giorni che precedevano la vigilia, i preparativi, l'odore di Natale(si perchè secondo me aveva un odore anche l'aria)...le letterine e...tutto come da te!
Non ti nascondo che mi hai fatto venire le lacrime...è più forte di me...le emozioni che ci fai provare sono talmente forti!
Grazie Rosetta, questo magnifico nuovo blog sarà un successo senza pari!
Ti abbraccio forte forte!
Anna

Juliëtte ha detto...

Un tempo molto bello di Natale!
Un tempo, con tanti ricordi e sentimenti caldi!
Mi piace il tuo nuovo blog!

bacio

juliette

Anonimo ha detto...

Cara Rosetta,che ricordi meravigliosi,ho le lacrime agli occhi ricordando la mia letterina luciccante sotto al piatto,e mio padre che faceva finta di non vederla,poi quando la"trovava"la teneva in mano imbarazzato...non sapeva leggere purtroppo..tempi andati...Grazie dolcissima...
Con tanta tanta nostalgia DOLLY

Rosetta ha detto...

Ciao Dolly,il tuo commento è bellissimo!Dolce e nostalgico|

Letizia ha detto...

Ciao Rosetta,
leggendo il post mi sono intristita ,nel senso buono,pensando a quei tempi mi rendo conto quanto eravamo fortunati.
Si conservava quel pizzico di ingenuità ed eravamo contenti con poco,che paragonato ad oggi era tanto,per quanto riguarda affetto è umanità.
Bacioni,Letizia.

lina ha detto...

Cara Rosetta, anche io ricordo le belle letterine con la porporina che oggi la chiamato glitter, purtroppo il confronto con la volgarità di oggi la maleducazione ecc ecc mi crea un senso di malessere. certo il passato non torna, però spero che l'umanità migliori un po', intanto rifugiamoci nei nostri cari e preziosi ricordi. Un bacione, con affetto, Lina

I SOGNI DI CLAUDETTE ha detto...

eccomi sono arrivata anche qui nel tuo nuovo blog.....brava mi piace...
Carosello che ricordi.....
bacioni da claudette

Elena Country Home ha detto...

Carissima, quello che hai scritto è tutto vero!!! Che nostalgia...Purtroppo i biglietti con brillantini non si trovano più... tante altre bellissime cose si sono perse...Fanno solo parte dei nostri cuori.
Un abbraccio!

Mari e Fiorella ha detto...

E' vero Rosetta, hai descritto bene la situazione, una bella pagina di ricordi!!Ciao, buona settimana!

cuore antico ha detto...

Da qualunque angolazione lo si guardi il Natale è sempre magico.
Io ancora adesso adoro nascondere alcune sorpresine sotto i piatti.
Debora

Mammalorita ha detto...

rosetta mi sono commossa!!!!che meraviglia mi hai catapultata in un istante alla mia infanzia hai descritto esattamente un mio natale vissuto da bambina esatto in ogni particolare ....che nostalgia eravamo veramente felici per piccole cose.....un abbraccio affettuosissimo e ancora grazie!!!!